Cos'è l'ipotensione?

L'ipotensione è una diminuzione della pressione arteriosa sistolica e diastolica. Ci sono tali condizioni che diminuiscono solo la pressione diastolica (con alcuni difetti cardiaci), o una diminuzione è registrata solo su un braccio (patologia dell'arteria brachiale e tronco brachiocefalico). Tali condizioni non sono correlate all'ipotensione arteriosa. Per quanto riguarda i livelli specifici di riduzione della pressione, non esiste ancora un accordo definitivo. La pressione sistolica inferiore a 90 è più spesso indicata come ipotensione arteriosa e pressione diastolica inferiore a 60 mm Hg. Art.

Varietà e opzioni

La maggior parte degli esperti giunge alla conclusione che l'ipotensione può essere fisiologica (cioè essere una variante della norma) e patologica (abbassare la pressione sanguigna a causa di varie malattie). Pertanto, si distinguono le seguenti forme di questo stato:

  1. Ipotensione fisiologica: una caratteristica individuale del corpo, ipotensione sportiva, adattamento negli abitanti delle montagne, i tropici.
  2. Ipotensione patologica: primaria, ortostatica, sintomatica (ipotensione acuta e cronica).

L'ipotensione fisiologica è una condizione che si manifesta come una diminuzione della pressione sanguigna al di sotto del normale in persone effettivamente in buona salute che non si lamentano di nulla. Questa condizione è completamente normale e non dovrebbe causare preoccupazione. Ma per la dichiarazione finale della fisiologia della riduzione della pressione, il medico deve condurre un esame completo, escludendo tutte le possibili malattie.

Nella maggior parte dei casi, l'ipotensione arteriosa è una manifestazione o una conseguenza della patologia. E con un esame approfondito e completo, è possibile rilevare la malattia di base o identificare alcuni disturbi del paziente senza cambiamenti patologici negli organi (fino a un certo punto dello sviluppo della malattia).

Ipotensione primaria

Primaria, è essenziale, l'ipotensione arteriosa è una malattia puramente funzionale del sistema cardiovascolare. È importante escludere la cardiomegalia (un aumento delle dimensioni delle cavità e delle pareti del cuore) e l'insufficienza cardiaca. A seconda della durata del corso e del grado di manifestazione delle manifestazioni, affermano di ipotensione reversibile e malattia ipotonica (in contrapposizione alla malattia ipertensiva).

Esistono numerosi fattori che predispongono al verificarsi dell'ipotensione arteriosa primaria:

  1. Predisposizione ereditaria
  2. Essere costantemente in situazioni stressanti.
  3. Lavoro intellettuale lungo ed eccessivo.
  4. Lesione cerebrale traumatica.
  5. Gravi malattie infettive durante l'infanzia.
  6. Alcuni rischi professionali (lavorando in condizioni di temperatura elevata, vibrazioni o rumore).
  7. Sovraccarico sportivo che porta al sovrallenamento.

Tutti questi fattori predisponenti influenzano il corpo umano in modi diversi. Lo sviluppo si basa sui cambiamenti nella corteccia cerebrale e nelle strutture profonde del sistema nervoso centrale. Questo è particolarmente vero per il cosiddetto sistema limbico, che dà il tono alle nostre emozioni. In caso di ipotensione arteriosa, prevale l'attività dei centri responsabili delle emozioni negative. Insieme a questo, c'è una violazione della relazione tra le divisioni più alte del sistema nervoso e il tronco cerebrale.

Molto spesso, l'ipotensione arteriosa primaria si verifica in giovane età. In media, sono 20-25 anni. Nella maggior parte dei casi, i pazienti con ipotensione primaria rivelano solo alcune lamentele:

  1. Debolezza generale
  2. Prestazioni ridotte.
  3. Disturbi emotivi (irritabilità, tendenza alla depressione).
  4. Cattiva notte di sonno e difficoltà a svegliarsi al mattino.

Una lamentela molto frequente è un mal di testa noioso, costante, che può avere diverse sfumature in ogni paziente. Circa 1/3 dei pazienti sperimenta capogiri principalmente al mattino o con una permanenza prolungata in una posizione. Circa la metà dei pazienti ha notato l'insorgenza periodica di dolore nel cuore. Tali dolori non hanno nulla a che fare con l'angina pectoris (angina pectoris), sono doloranti o cuciti. Dura per ore e da prendere nitroglicerina può solo aumentare.

Ipotensione ortostatica

Tutti hanno mai sentito un oscuramento nei suoi occhi, vertigini, infatti, uno stato debole quando si passa da una posizione orizzontale a una verticale. In sostanza, questa è ipotensione ortostatica. Questa condizione si verifica per molte ragioni. Nelle persone sane, è una manifestazione delle reazioni adattative del corpo e raramente dura più di pochi secondi.

In caso di forme patologiche, ci sono molte possibili ragioni che spiegano la diminuzione della pressione quando ci si alza in piedi. Uno dei più comuni è l'eccessivo accumulo di sangue nelle vene degli arti inferiori. Questa condizione è anche possibile a causa della lesione primaria del sistema nervoso autonomo. Inoltre, in caso di assunzione scorretta di farmaci antipertensivi, non è esclusa una tale complicazione come una brusca riduzione della pressione arteriosa durante una transizione verso una posizione verticale.

Nella patologia primaria del sistema vegetativo, si verifica uno squilibrio tra le parti simpatiche e parasimpatiche. Normalmente, durante il cambiamento della posizione orizzontale rispetto alla verticale, la parte simpatica del sistema nervoso viene attivata immediatamente o con un leggero ritardo. Ma per una ragione o per l'altra, questo potrebbe non succedere. Di conseguenza, le navi non rispondono correttamente, mantenendo il loro stato espanso.

I NOSTRI LETTORI RACCOMANDANO!

Come una bacca di 95 anni di un lontano villaggio mi ha salvato dall'ipertensione: "Non appena mi ha guardato, ha determinato la radice del problema, e ciò che è venuto dopo ha scioccato anche il mio dottore, perché dopo un mese ho dimenticato quale pressione era... "
Saperne di più "

Per i pazienti che soffrono di ipotensione ortostatica, i seguenti disturbi e sintomi sono caratteristici (solo durante l'aumento):

  1. Vertigini e oscuramento degli occhi.
  2. Acufene.
  3. La sensazione di "cadere attraverso", la sensazione di "fluttuare lontano da sotto i piedi della terra".

Nei casi più gravi, c'è perdita di coscienza, accompagnata da pallore della pelle, sudore freddo, un polso molto debole e una significativa diminuzione della pressione sanguigna. Questa condizione è grave in termini di prognosi, richiede cure di emergenza e selezione di trattamenti specifici.

Aterosclerosi e sue manifestazioni

L'aterosclerosi è una manifestazione molto comune di una violazione del metabolismo dei lipidi e di altre sostanze. Data la distribuzione onnipresente, alcuni scienziati considerano addirittura una normale manifestazione di cambiamenti legati all'età nel corpo umano, poiché questa patologia si manifesta quando una persona raggiunge l'età precedente al pensionamento.

Il processo aterosclerotico colpisce tutti i vasi arteriosi del corpo. Non ci sono eccezioni e arterie del cervello. A causa del restringimento di questi vasi, singoli neuroni o intere regioni cerebrali vengono gradualmente distrutti.

Spesso il processo si svolge più intensamente in vari dipartimenti del sistema vegetativo. C'è una disregolazione nel vasomotore e in altri centri, che porta ad una diminuzione della pressione sanguigna. In questo caso, l'ipotensione ortostatica clinica più frequentemente osservata. Ma ci sono numerosi sintomi, apparentemente insignificanti, che neppure il paziente stesso non nota o non ritiene necessario informare il medico. Le più frequenti di queste includono la perdita di memoria per gli eventi attuali, pur mantenendo i ricordi dell'infanzia e della giovinezza, l'insonnia, la costante pesantezza alla testa, la prevalenza dell'umore cupo.

Una delle manifestazioni dell'aterosclerosi sistemica è l'ipertensione, vale a dire una condizione caratterizzata da aumento della pressione sanguigna. Ma c'è un fenomeno peculiare che si manifesta in episodi di riduzione della pressione in individui che sono abituati a una maggiore pressione. Spesso, la pressione sanguigna diminuisce al di sotto del normale.

I pazienti avvertono tutti i sintomi della bassa pressione sanguigna e giungono alla conclusione che l'ipertensione è guarita. Quindi, i farmaci antipertensivi non possono più essere assunti. Tuttavia, questo non è il caso. Dopo un po 'di tempo, la pressione ricomincia a salire, e poiché non c'è stata alcuna correzione del trattamento, il decorso della malattia sottostante diventa molto più difficile.

Malattie rare

Esistono numerose malattie che manifestano ipotensione arteriosa. La sindrome di Bradbury-Eggleston è una malattia con una causa non specificata. La base di questa malattia è il sottosviluppo e i processi distruttivi nei neuroni del sistema nervoso autonomo.

Secondo alcuni studi, i pazienti con questa sindrome hanno una perdita fino all'80% di queste cellule nervose. Inoltre, i neuroni delle corna laterali del midollo spinale, dove si trova la commutazione importante dei riflessi vasomotori, muoiono. Questa sindrome si manifesta, oltre alla normale ipotensione ortostatica. Tuttavia, ci sono una serie di importanti differenze:

  1. Stitichezza frequente
  2. La frequenza della minzione durante la notte prevale.
  3. Impotenza.
  4. Sudorazione ridotta
  5. Nessun aumento della frequenza cardiaca con una diminuzione della pressione (normalmente, una persona ha sempre un battito cardiaco significativamente più veloce durante l'ipotensione).

La sindrome di Shay-Drager è anche una malattia con una causa non identificata. Il substrato anatomico di questa sindrome è il sottosviluppo delle cellule nervose delle strutture sottocorticali del cervello e del cervelletto, che è associato ai sistemi di controllo della pressione sanguigna. Oltre a una significativa riduzione della pressione arteriosa, questa sindrome ha un numero di gravi manifestazioni neurologiche:

  1. squilibrio.
  2. Le dita tremanti, come nel morbo di Parkinson.
  3. Atrofia muscolare
  4. Convulsioni.

Ci sono malattie ereditarie, basate sulle manifestazioni cliniche di cui è l'ipotensione arteriosa. Il rappresentante più importante di questo gruppo di malattie è la sindrome di Riley-Day. Si sviluppa nelle famiglie ed è ereditato. Un sintomo chiave e costante della malattia è l'ipotensione ortostatica. I pazienti lamentano una maggiore sudorazione, salivazione, periodicamente comparsa rash pustoloso sulla pelle.

Stati di emergenza

Ci sono condizioni e malattie che manifestano una riduzione critica della pressione sanguigna, cioè si verifica ipotensione acuta. È uno stato pericoloso per la vita, da allora con esso, l'apporto di sangue ai reni, al cervello e al cuore è significativamente ridotto. Poiché questi organi sono coinvolti nel mantenimento e nel controllo della pressione normale, una violazione della circolazione sanguigna in essi distrugge completamente l'intero sistema coordinato di controllo della pressione.

In questa situazione, il corpo non è più in grado di regolare autonomamente le condizioni dell'ambiente interno. Pertanto, in assenza di assistenza tempestiva, la morte clinica e quindi biologica si sviluppa entro poche ore o addirittura minuti. Le ragioni principali per lo sviluppo dell'ipotensione arteriosa critica acuta sono:

  1. Bleeding.
  2. Lesioni con molto tessuto danneggiato.
  3. Malattie allergiche gravi (shock anafilattico).
  4. Malattie infettive gravi (shock tossico).
  5. Infarto miocardico
  6. Danni al cervello

Tutti dovrebbero avere le conoscenze e le abilità per aiutare nell'ipotensione arteriosa acuta. Per prima cosa devi chiamare un'ambulanza. Quindi, proteggere il paziente da lesioni e cadute. Posalo su una superficie dura in modo che le gambe siano leggermente più alte del livello del cuore e la testa, al contrario, più in basso. Inoltre, la testa deve essere ruotata di lato, poiché il vomito spesso si verifica sullo sfondo di bassa pressione sanguigna ed è necessario impedire che il vomito penetri nelle vie respiratorie.

Non essere frivolo per trattare le condizioni con bassa pressione sanguigna. Qualsiasi deviazione da uno stato normale sano dovrebbe essere valutata da uno specialista.

Ipotensione - che cos'è. Cause, sintomi e trattamento della bassa pressione sanguigna

Praticamente tutti conoscono le difficoltà di salute associate all'ipertensione, ma pochi sono consapevoli dei pericoli della bassa pressione sanguigna. Leggi le informazioni su cosa sia l'ipotensione, quali tipi di malattia distinguono, quali sono le cause della sua insorgenza e come si raccomanda di trattarla.

Qual è l'ipotensione arteriosa

Che disturbo c'è dietro questo termine? L'ipotensione è una condizione in cui una persona ha una pressione del sangue significativamente più bassa (oltre il 20% della norma) e sente questa condizione. Tale diagnosi viene effettuata se il paziente sviluppa una diminuzione persistente dell'indice superiore (sistolico) sul tonometro a 90 mm Hg. Art. E inferiore (diastolica) - fino a 60 mm Hg. Art.

Questa condizione in alcuni casi può essere una variante della norma. Quindi, la bassa pressione accade nelle persone che sono attivamente coinvolte nello sport. Spesso questa cifra si trova in giovani ragazze di fisico astenico o in persone che sono caratterizzate da un programma di lavoro sedentario, ad esempio, in impiegati. Sebbene i rischi di complicazioni a carico del cuore e dei vasi sanguigni con pressione sanguigna bassa siano molto più ridotti rispetto all'ipertensione, occorre anche una correzione per aumentare la capacità di lavoro e la qualità generale della vita e anche per ridurre i rischi di ictus ischemico.

Come malattia, dovrebbero essere prese in considerazione basse indicazioni sul tonometro se vi sono ulteriori sintomi - vertigini, debolezza generale, ecc. Quando una persona ha costantemente bassa pressione del sangue, a causa del fatto che il flusso sanguigno è troppo piccolo per fornire la necessaria quantità di sostanze nutritive agli organi interni ossigeno, ci sono gravi malfunzionamenti nel corpo. Familiarizzare con i tipi di ipotensione e gli effetti pericolosi della bassa pressione nelle arterie.

Ipotensione acuta

Questo è il nome della condizione in cui vi è un forte calo del tono vascolare, si espandono in modo paralitico. Che effetto ha questo sull'ipotonia? Ha l'ipossia del cervello e la fame di ossigeno in tutti i sistemi del corpo. Il tasso di sviluppo dell'ipotensione arteriosa acuta varia in pazienti diversi, ma in ciascun caso di tale malattia è necessaria la consultazione con un medico per determinare il regime desiderato. Se si lascia questa malattia senza trattamento, una significativa diminuzione del livello di saturazione di ossigeno nel corpo porterà inevitabilmente a gravi conseguenze.

Ipotensione cronica

Con questa forma di malattia, una persona non sente particolarmente cambiamenti nel funzionamento dell'organismo perché il suo corpo si è adattato all'abbassamento della pressione. Una caratteristica distintiva dell'ipotensione arteriosa cronica è che con questo tipo di sintomi di disturbo appaiono deboli, i disturbi circolatori sono quasi impercettibili. Tuttavia, tale stato ha anche bisogno di essere corretto attraverso alcuni cambiamenti nello stile di vita, in modo che l'ipotonia possa funzionare efficacemente ed essere più energica e di successo in vari campi.

Ipotensione primaria

Questa malattia è caratterizzata come una malattia completamente indipendente, spesso definita come ipotensione essenziale o malattia ipotonica. La causa dell'ipotensione arteriosa primaria è una forte diminuzione dell'attività del sistema nervoso autonomo, responsabile del controllo della pressione arteriosa. Si ritiene che ciò avvenga sotto l'influenza di una prolungata estensione della sfera psico-emotiva - con frequenti stress, depressione.

Ipotensione arteriosa secondaria

Questa condizione non è una malattia indipendente, ma un segno di qualsiasi altro cambiamento patologico o fisiologico nel corpo. Pertanto, l'ipotensione arteriosa secondaria si verifica spesso se una persona ha insufficienza cardiaca, osteocondrosi del rachide cervicale, sindrome da intossicazione (ad esempio alcolismo), nevrosi, ecc. La bassa pressione sanguigna è spesso osservata nei diabetici e nelle donne in gravidanza. In questo caso, se i fattori che influenzano il flusso sanguigno nei vasi non funzionano più, gli indicatori sul tonometro tornano alla normalità.

Ipotensione nei bambini

Questa malattia si manifesta sempre più in giovane età e negli adolescenti. Ipotensione - che cos'è nei pazienti giovani, perché si verifica? Secondo le statistiche, le ragazze sono più sensibili a questa malattia rispetto ai ragazzi. Oggi ci sono diverse ipotesi, ed è per questo che l'ipotensione arteriosa si sviluppa nei bambini. La maggior parte degli esperti è incline a credere che si presenti a causa di una disfunzione delle ghiandole surrenali. In pratica, i ragazzi hanno una diminuzione dell'attività fisica e mentale, sono scarsamente adattati alla vita scolastica.

Ipotensione - cause

Sebbene una varietà di fattori possa causare questa malattia, essi sono uniti dal fatto che un tale effetto viola la funzione dei sistemi corporei che devono controllare la pressione. Le cause principali dell'ipotensione sono le seguenti:

  • malfunzionamento del muscolo cardiaco;
  • significativa perdita di sangue o disidratazione;
  • basso tono arterioso;
  • le allergie;
  • avvelenamento del corpo (cibo, alcol, nicotina, ecc.);
  • overdose di farmaci per l'ipertensione.

In alcuni casi, la pressione arteriosa può diminuire rapidamente anche in caso di bruschi cambiamenti nella posizione del corpo - quindi a una persona viene diagnosticata un'ipertensione ortostatica o posturale transitoria. Questa non è una forma indipendente della malattia, ma una condizione. Ciò accade, ad esempio, durante l'assunzione di alcuni farmaci nel trattamento di altri disturbi (non ipotensione). Con l'eliminazione dei fattori distruttivi, i picchi di pressione scompaiono.

Ipotensione - sintomi

Come si manifesta la bassa pressione sanguigna? I sintomi comuni dell'ipotensione sono:

  • vertigini, sonnolenza;
  • l'impulso diminuisce;
  • l'attività mentale e fisica diminuisce;
  • meteosensibilità, frequente irritabilità;
  • insonnia manifestata;
  • la nausea ipotensiva è spesso preoccupata - questo è un segno che a causa di una diminuzione della pressione sanguigna nel corpo, i prodotti del metabolismo indugiano;
  • in alcuni casi, possibile perdita di coscienza a causa della carenza di ossigeno nel cervello.

Ipotensione - trattamento

Cosa dovrebbe fare una persona con diagnosi di bassa pressione persistente? Deve necessariamente cambiare la sua routine quotidiana - aggiungere moderata attività fisica, regolare la modalità di lavoro e il riposo. In alcuni casi, anche semplici misure conservative saranno sufficienti per riportare la salute normale. Ad esempio, durante la gravidanza, quando è estremamente indesiderabile assumere farmaci, terapia fisica, aromaterapia e passeggiate all'aria aperta danno buoni risultati.

Se tali semplici misure non portano il risultato desiderato, è necessario iniziare il trattamento dell'ipotensione arteriosa con i preparati medici. Devi sapere che l'inazione in questo caso non solo peggiora significativamente la qualità della vita ogni giorno, ma anche in futuro minaccia di infarto e ictus. Uno specialista, dopo aver esaminato le condizioni e la storia del paziente, rivela innanzitutto i motivi per cui la pressione è ridotta e prescrive farmaci che possono eliminare l'influenza di questi fattori destabilizzanti.

Farmaci per ipotensione arteriosa

La maggior parte dei farmaci progettati per aumentare la pressione del sangue hanno caffeina nella loro composizione - per esempio, compresse come Citramon, Askofen, Cofetamine, ecc. Se la concentrazione di un paziente diminuisce a causa della malattia, la memoria si deteriora, il medico può prescrivere farmaci nootropici per ipotensione e farmaci, funzioni di supporto del cervello: Kavinton, Zinnarizin, Phenibut, Cerebrolysin, ecc. La terapia deve sempre essere prescritta e monitorata da un medico per prevenire l'overdose del farmaco e il taglio x picchi di pressione.

Trattamento dei rimedi popolari dell'ipotensione

Un aiuto molto efficace per l'ipotensione è una tazza di caffè aromatico. I rimedi popolari per l'ipotensione comportano l'uso di questi cereali sani e in modo diverso - come parte di una miscela di 50 g di caffè tostato, 500 ml di miele e succo di 1 limone. Questo farmaco deve essere assunto da 1 cucchiaino. non prima di 2 ore dopo i pasti. Bene alzare il tono generale del corpo:

  • tè nero dolce con lo zenzero - si beve 3 volte durante il giorno per 7-10 giorni;
  • estratto di iperico - 1 cucchiaino. erbe versare 2 tazze di acqua bollente, insistere un'ora e prendere tutto il giorno per 3 volte prima dei pasti.

Che cos'è l'ipotensione, le sue cause, i sintomi e il trattamento

Bassa pressione sanguigna, che i medici chiamano ipotensione, può essere un sintomo che accompagna varie malattie. Anche questa condizione può essere considerata come una patologia indipendente, provocata da alcuni fattori. Di seguito, consideriamo quale sia l'ipotensione arteriosa, le cause del suo sviluppo, i sintomi principali, il trattamento e le possibili complicanze.

Il concetto di ipotensione arteriosa

L'ipotensione è una condizione patologica comune che si manifesta come una misura regolare e persistente del tonometro inferiore a 100/60 mm. Hg. Art. Questa malattia può svilupparsi in persone di età diverse, che vanno dai bambini piccoli e termina con gli anziani. Nell'ICD-10 di questa patologia, viene assegnato il codice I 95.

Importante: gli specialisti si riferiscono all'ipotensione arteriosa alla categoria delle malattie polietiologiche. Ciò significa che una pressione ridotta può svilupparsi sotto l'influenza simultanea di vari fattori (fisiologici, patologici).

La sintomatologia della patologia in esame è piuttosto specifica. Per la maggior parte delle persone, questa condizione è accompagnata da forti capogiri, alterata acuità visiva, svenimento, costante sonnolenza. Per una diagnosi accurata, è necessario condurre un monitoraggio giornaliero della pressione arteriosa.

Classificazione e forme

La malattia può verificarsi in queste forme:

  • affilato. Questa forma di patologia è pericolosa e si sviluppa a causa di una reazione anafilattica, avvelenamento, rottura del cuore, improvvisa perdita di sangue. Lo sviluppo di questo stato si verifica in pochi minuti, ore, è accompagnato da una violazione del flusso sanguigno;
  • cronica. Lo sviluppo di questa forma è graduale, tutti i sistemi del corpo non reagiscono bruscamente a una diminuzione della pressione. Durante il lungo periodo della malattia, si sono già adattati alla costante diminuzione della pressione sanguigna. Il più delle volte l'ipotensione cronica si verifica in persone che vivono in condizioni climatiche avverse (nord, tropici). I medici diagnosticano questa forma della malattia negli atleti. Ciò è dovuto al fatto che a causa di carichi pesanti, il corpo viene ristrutturato (il muscolo cardiaco si restringe meno frequentemente, che è la causa dell'ipotensione).

Tenendo conto del fattore eziologico, è comune distinguere tali forme di ipotensione:

  • fisiologica;
  • primaria;
  • secondario (sintomatico).

La forma fisiologica è la presenza della predisposizione genetica del paziente, gli sport professionali. È anche osservato nei residenti di subtropicali, altopiani.

L'ipotensione primaria è considerata una malattia indipendente. Secondo gli esperti, in quasi tutti i casi, il paziente ha distonia neurocircolatoria (VVD). Questo tipo di malattia si sviluppa a causa di grave stress, costante affaticamento, mancanza di sonno, traumi psicologici, shock e uso di medicinali.

L'ipotensione secondaria agisce come un sintomo di un'altra patologia. Gli specialisti hanno fornito un elenco di malattie per le quali è possibile osservare la bassa pressione sanguigna:

  • ulcera gastrica;
  • insufficienza cardiaca;
  • neoplasie;
  • infezione;
  • osteocondrosi del rachide cervicale;
  • disturbi della ghiandola tiroidea.

Un elenco più completo è riportato nella sezione sulle cause della bassa pressione.

Come un tipo distinto di ipotensione, i medici considerano l'ipertensione ortostatica (posturale), che si verifica quando una persona cambia improvvisamente la sua posizione, quando si sposta in una posizione verticale da una orizzontale. Di solito ha una gravità moderata e non dura a lungo.

motivi

Una bassa pressione può verificarsi sotto l'azione simultanea di diversi fattori. Per provocare l'ipotensione può:

  • distonia neurocircolatoria (vegetativa-vascolare) (questa condizione in quasi l'80% dei casi porta ad una diminuzione della pressione sanguigna);
  • dieta rigorosa, completo rifiuto di mangiare;
  • trauma psicologico;
  • ipovitaminosi (il più delle volte una diminuzione della pressione provoca una mancanza di vitamine C, B, E).

Gli elenchi separati dovrebbero considerare le cause patologiche e non patologiche della bassa pressione.

Le ragioni patologiche considerano:

  • infezione;
  • malattie cardiache;
  • sanguinamento;
  • malattie neurologiche;
  • prendendo alcuni farmaci (antidolorifici, antidepressivi).

Le ragioni non patologiche per la pressione bassa includono:

  • età;
  • la presenza di febbre;
  • osservanza del riposo a letto per lungo tempo;
  • fare sport;
  • la gravidanza;
  • passaggio da una posizione prona a una posizione eretta.

Le cause dell'ipotensione arteriosa secondaria sono molto maggiori. Sono rappresentati da tali condizioni patologiche:

  • l'anemia;
  • sindrome di dumping;
  • massiccia perdita di sangue;
  • ulcera allo stomaco;
  • patologie cardiovascolari (cardiomiopatia, aritmia, miocardite);
  • ipotiroidismo;
  • diabete mellito;
  • cirrosi, epatite cronica;
  • osteocondrosi del rachide cervicale;
  • malattie del pancreas;
  • lesione del midollo spinale;
  • neoplasie maligne e benigne;
  • reazioni allergiche;
  • malattie metaboliche;
  • sepsi;
  • disidratazione, avvelenamento acuto;
  • Sindrome di Guillain-Barre, morbo di Parkinson;
  • porpora trombocitopenica;
  • shock anafilattico;
  • emorragia interna.

Sintomi di ipotensione arteriosa

L'ipotensione arteriosa può avere un quadro clinico piuttosto diversificato, a seconda della natura del decorso della malattia. L'ipotensione di una specie fisiologica procede spesso senza segni marcati. Il paziente non prova quasi disagio.

Se si sviluppa la forma acuta di ipotensione, il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • pallore della pelle;
  • andatura sconcertante;
  • forti capogiri (frequenti convulsioni);
  • ansia;
  • svenimento;
  • irritabilità;
  • aumento della sensibilità meteorologica;
  • violazione dell'acuità visiva (cortometraggio minore).

Nella forma cronica di ipotensione arteriosa, il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • deterioramento della memoria;
  • debolezza, stanchezza;
  • instabilità emotiva;
  • disturbo da termoregolazione;
  • frequenti mal di testa (il dolore si fa sentire nella regione fronto-parietale, fronto-temporale);
  • sonnolenza costante;
  • sudorazione eccessiva (particolarmente evidente nei palmi delle mani, piedi);
  • impotenza temporanea;
  • dolore nel cuore;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • aumento della suscettibilità al rumore, luce.

I seguenti segni indicano lo sviluppo di una forma ortostatica di ipotensione arteriosa:

  • svenimento (acufeni, pelle d'oca prima degli occhi, grave debolezza può verificarsi prima della perdita di coscienza);
  • cambiamento della frequenza cardiaca;
  • mancanza di respiro;
  • periodi di nausea, compagnia;
  • mancanza di energia;
  • forte dolore all'addome;
  • tendenza alla chinetosi nei trasporti;
  • aumento della sudorazione;
  • sbadigli frequenti;
  • formazione di gas profusa;
  • eruttazione dell'aria;
  • stato debole

Caratteristiche della malattia nei bambini e nelle donne in gravidanza

I medici ritengono che la predisposizione alla malattia si formi nel feto con determinati disturbi durante la gravidanza. Di solito si osservano segni di ipotensione nei bambini durante l'adolescenza a causa di:

  • lavoro continuo a scuola;
  • infezioni passate;
  • cambiamenti ormonali;
  • malnutrizione, disturbi alimentari;
  • bassa attività fisica.

I bambini con ipotensione possono lamentare mal di testa, nausea, vertigini. Alleviare le condizioni aiuterà:

  • sonno extra;
  • camminare all'aria aperta;
  • irrompere nel carico.

I bambini hanno spesso ipotensione ortostatica. Le vertigini si osservano dopo un brusco aumento. Ridurre la pressione contribuisce a certi cambiamenti nella natura del bambino. Diventa distratto, triste, offeso, sospettoso, il rendimento scolastico può diminuire. Gli studenti delle scuole superiori hanno dolori lancinanti nel cuore, affaticamento nelle lezioni di educazione fisica.

Un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata all'ipotensione nelle donne in gravidanza. Se la patologia si sviluppa prima della gravidanza, si riferisce alla mente primaria. Quando l'ipotensione si verifica durante la gravidanza, viene indicata come vista secondaria.

Oltre al meccanismo principale dello sviluppo della patologia vengono aggiunti:

  • il rilascio di ormoni placenta che riducono gli spasmi vascolari;
  • aumentare il carico sul cuore;
  • ulteriore circolazione placentare.

Le donne lamentano stanchezza, pianto, debolezza, stitichezza, nausea, perdita di appetito, irritabilità e mal di testa, dolore lancinante nell'area del cuore.

diagnostica

Per fare una diagnosi accurata, per stabilire la causa della bassa pressione sanguigna, il medico dovrà eseguire una serie di misure diagnostiche.

La diagnosi primaria da parte di un cardiologo è finalizzata a:

  • lo studio della storia del paziente, i suoi parenti. Questo è necessario per confermare / escludere l'effetto della suscettibilità genetica sullo sviluppo dell'ipotensione;
  • indagine paziente. Aiuta il medico a fare un quadro sintomatico del paziente, a determinare la gravità della malattia, a stabilire la causa patologica radice dell'ipotensione;
  • esame fisico (triplice misurazione del tono del sangue a cui mantengono un intervallo di 5 minuti, monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna, ascolto del paziente con un fonendoscopio).

Un ruolo speciale nello studio è la diagnostica strumentale:

  • ecografia vascolare doppler;
  • Ultrasuoni del cuore, cavità addominale;
  • ecocardiogramma;
  • cardiointervalography;
  • elettroencefalografia;
  • ECG (a riposo, con un carico).

Dai metodi di ricerca di laboratorio utilizzare:

  • biochimica del sangue;
  • analisi del sangue clinico generale;
  • analisi generale di urina;
  • test ortostatico.

Se tutti i metodi diagnostici utilizzati non consentono al cardiologo di determinare con precisione il fattore che predispone alla malattia, il paziente dovrà essere esaminato da medici strettamente specializzati:

  • oculista;
  • pediatra;
  • ostetrico-ginecologo;
  • un neurologo;
  • un gastroenterologo;
  • endocrinologo.

Trattamento per l'ipertensione

Importante: se un bambino, un adulto, una donna incinta presentano i sintomi sopra menzionati, è opportuno chiedere prima assistenza qualificata. Quando il paziente perde conoscenza, ha bisogno di primo soccorso.

Le cure d'emergenza per la perdita della coscienza ipotonica sono le seguenti azioni:

  1. Chiama un'ambulanza a casa.
  2. Fornire al paziente aria fresca.
  3. Allentare gli indumenti stretti.
  4. La posizione corretta per il paziente (le gambe dovrebbero essere sopra la parte superiore del corpo);
  5. Bere (l'acqua fredda viene data quando una persona torna in sé).

I medici iniziano il trattamento dopo aver determinato la causa esatta della bassa pressione sanguigna. Se viene stabilita un'ipotensione secondaria, gli specialisti iniziano la terapia finalizzata all'eliminazione della malattia provocatrice.

Con il tipo fisiologico di ipotensione arteriosa, non è necessario un trattamento specifico, perché questa condizione non è considerata patologia. Quando viene rilevata una forma ortostatica primaria della malattia, il medico prescrive il trattamento usando farmaci, metodi non farmacologici.

Terapia non farmacologica

Per eliminare l'ipotensione, i medici possono prescrivere tali metodi di trattamento non farmacologico:

  • massaggio aromaterapico;
  • psicoterapia;
  • esercizi terapeutici;
  • agopuntura;
  • idromassaggio, diverse forme di idroterapia;
  • aromaterapia;
  • docce;
  • massaggio terapeutico del collo e del collo;
  • procedure fisioterapiche (elettroforesi, elettrosleep).

Terapia farmacologica

Il trattamento dell'ipotensione è più spesso effettuato con l'uso di droghe. Di solito, i medici prescrivono:

  • antidepressivi, tranquillanti;
  • anticolinergici;
  • agenti cerebroprotettivi;
  • agenti ipertensivi;
  • adattogeni vegetali;
  • sostanze nootropiche;
  • antiossidanti;
  • vitamine.

Se un paziente ha una forma acuta di ipotensione, gli viene prescritta la somministrazione endovenosa dei seguenti rimedi:

  • vasocostrittori;
  • glucocorticoidi;
  • sale, soluzioni colloidali;
  • cardiotonici.

Medicina popolare

Oltre alla terapia farmacologica, non farmacologica dell'ipotensione, è possibile utilizzare anche la medicina tradizionale. Ma applicare i metodi di terapia alternativa è possibile solo dopo aver consultato il medico. I metodi di trattamento popolare molto efficaci sono:

  • serie + melissa;
  • liquirizia + radice di valeriana;
  • motherwort + biancospino;
  • succo di melograno + cioccolato;
  • origano + panacea;
  • rosmarino + cardo mariano;
  • achillea + coni di luppolo;
  • assenzio + fiori di immortelle;
  • foglie di fragola + vischio bianco.

Possibili complicazioni

Se un paziente per lungo tempo ignora i sintomi dell'ipotensione, non si sottopone a una diagnosi e non inizia una terapia adeguata, possono insorgere delle complicanze.

Le complicanze più comuni dell'ipotensione arteriosa sono:

  • attacco di cuore;
  • fame di ossigeno del feto;
  • sepsi;
  • l'anemia;
  • coma;
  • ictus;
  • shock anafilattico;
  • shock cardiogeno.

prevenzione

Per non soffrire di spiacevoli sintomi di bassa pressione sanguigna, è meglio prevenire lo sviluppo della malattia. Per fare ciò, seguire le raccomandazioni degli esperti:

  1. Riposo completo
  2. Dieta corretta ed equilibrata
  3. Utilizzare solo i farmaci prescritti dal medico curante.
  4. Passando un esame preventivo completo dai medici più volte all'anno.
  5. Eliminazione di sovraccarico emotivo e fisico.
  6. Stile di vita sano

Per quanto riguarda l'ipotensione primaria, ortostatica, fisiologica, queste patologie portano a un completo recupero del paziente. Ma dopo il recupero, è necessario sottoporsi periodicamente all'esame di un cardiologo.

Se un paziente ha una malattia ipotonica secondaria, la prognosi dipenderà dal momento della diagnosi, dall'adeguatezza della terapia e dalla gravità della malattia di base.

ipotensione

L'ipotensione arteriosa è una patologia abbastanza comune, caratterizzata da presenza persistente o regolare in una persona di letture del tonometro inferiori a 100-60 millimetri di mercurio. La malattia può verificarsi a qualsiasi età, motivo per cui viene diagnosticata anche nei neonati e nelle donne durante la gravidanza.

Questa malattia appartiene alla categoria dell'eziologia, il che significa che diversi fattori, sia fisiologici che patologici, influenzano il suo sviluppo allo stesso tempo.

La malattia ha sintomi abbastanza specifici. Nella stragrande maggioranza dei casi, porta alla comparsa di forti capogiri, periodi di ridotta acuità visiva, costante sonnolenza e svenimento.

È possibile fare una diagnosi corretta a causa di una tale procedura come il monitoraggio quotidiano della pressione sanguigna. Oltre a ciò, sono necessarie altre manipolazioni di laboratorio e strumentali.

Nel trattamento della malattia ipotonica vengono utilizzati metodi non farmacologici, la cui essenza risiede nelle procedure fisioterapeutiche e nelle tecniche mediche.

Secondo la classificazione internazionale delle malattie della decima revisione, questa patologia ha un codice separato. Il codice per ICD-10 è I 95.

eziologia

Ipotensione - è una sindrome di diminuzione del tono del sangue, che consiste in una diminuzione costante o regolare del livello di pressione sistolica inferiore a 100 millimetri di mercurio. Arte e diastolica - meno di 60 mm Hg. Art.

È interessante notare che la malattia in alcune situazioni può svilupparsi in una persona perfettamente sana, ma spesso fattori fisiologici e patologici influenzano il suo verificarsi. Poiché la malattia può essere primaria e secondaria, le ragioni della sua formazione saranno diverse.

I fattori predisponenti più comuni dell'ipotensione primaria sono:

  • distonia neurocircolatoria - questa condizione funge da provocatore nell'80% delle situazioni;
  • trauma psicologico;
  • esaurimento cronico fisico o emotivo;
  • modalità di sonno irrazionale, ovvero la mancanza di sonno nella vita di una persona;
  • stati depressivi frequenti;
  • ipovitaminosi: il più delle volte una diminuzione della pressione arteriosa è influenzata da una carenza di vitamine del gruppo B, C ed E;
  • rispetto di una dieta eccessivamente rigida o di un lungo rifiuto di mangiare;
  • uso irrazionale di medicinali, anche per il trattamento dell'ipertensione.

Una gamma più ampia di fonti ha ipotensione arteriosa secondaria, tra le quali vale la pena evidenziare:

  • massiccia perdita di sangue;
  • l'anemia;
  • lesioni ulcerative dello stomaco;
  • disfunzione del sistema endocrino, in particolare, ipotiroidismo della tiroide;
  • sindrome di dumping;
  • patologie cardiovascolari - queste includono aritmie di qualsiasi natura e tipo, cardiomiopatia, miocardite e altri disturbi;
  • osteocondrosi con localizzazione nella colonna cervicale;
  • neoplasie maligne e benigne indipendentemente dalla loro concentrazione;
  • il corso del diabete;
  • lesione del midollo spinale;
  • varie patologie di origine infettiva;
  • insufficienza cardiaca;
  • cirrosi epatica o epatite cronica;
  • malattie del pancreas;
  • Sindrome di Guillain-Barre e morbo di Parkinson;
  • shock anafilattico;
  • insufficienza renale cronica;
  • malattie metaboliche;
  • emorragia interna;
  • porpora trombocitopenica;
  • sepsi e reazioni allergiche;
  • disidratazione e avvelenamento acuto del corpo.

Inoltre, ci sono diverse situazioni in cui l'ipotensione è considerata un sintomo completamente normale. Questo è possibile solo con:

  • ereditarietà gravata;
  • sport professionali;
  • brusco cambiamento climatico.

Separatamente, è necessario parlare di ipotensione arteriosa nelle donne in gravidanza - in questi casi, questa condizione può anche essere normale, il che indica cambiamenti nei livelli ormonali che si verificano nel corpo femminile durante questa vita. Tuttavia, ciò non esclude il fatto che la malattia possa essere formata sullo sfondo dei suddetti fattori patologici.

Per quanto riguarda i bambini, spesso hanno una malattia ipotonica dovuta a:

  • stress emotivo cronico - queste possono essere spesso situazioni stressanti ricorrenti a scuola o in una famiglia;
  • aggiustamento ormonale;
  • mancanza di attività fisica;
  • stanchezza mentale;
  • il corso di processi infettivi cronici.

È estremamente raro che una diminuzione della pressione arteriosa possa modificare improvvisamente la posizione del corpo.

classificazione

A seconda del fattore eziologico, l'ipotensione nei bambini e negli adulti può essere:

  • fisiologico - è considerato tale solo nel caso di predisposizione genetica e sport professionali, così come per le persone che vivono in alta montagna o subtropicali;
  • primaria - è una malattia indipendente, provocata da una violazione della neuro-circolazione del sangue;
  • secondaria - in tali situazioni, la malattia agisce come un segno clinico o una complicazione dell'una o dell'altra malattia, motivo per cui viene chiamata ipotensione arteriosa sintomatica.

Un tipo distinto di questo disturbo è considerato come ipotensione ortostatica, che è una conseguenza di un sovradosaggio di farmaci che porta allo sviluppo di un tale effetto collaterale come una diminuzione persistente o regolare dei valori del tonometro.

Secondo la variante del decorso della malattia esiste in diverse forme:

  • ipotensione acuta - caratterizzata da un forte calo della pressione sanguigna. Una tale variante del decorso della malattia è considerata molto pericolosa, poiché spesso causa lo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali. Da ciò ne consegue che una tale condizione richiede cure mediche immediate;
  • ipotensione cronica - per una tale varietà le persone tendono ad avere una diminuzione permanente del tono del sangue. Il più grande pericolo è per gli anziani.

sintomatologia

Il quadro clinico può differire leggermente a seconda della natura del decorso della malattia. Ad esempio, l'ipotensione fisiologica si verifica molto spesso senza l'espressione di alcun segno, quindi non fornisce disagio alla persona.

Nei casi di ipotensione arteriosa acuta, i sintomi includono:

  • periodi di forti capogiri;
  • violazioni minori a breve termine dell'acuità visiva;
  • cambio di andatura - diventa traballante;
  • pelle pallida;
  • aumento della sensibilità meteorologica;
  • ansia e irritabilità;
  • svenimento.

Per la forma cronica della malattia è caratteristica:

  • debolezza e stanchezza;
  • sonnolenza costante;
  • frequenti mal di testa che si inarcano o pulsano. Il più spesso, il dolore include la regione frontale-temporale o fronto-parietal;
  • instabilità emotiva;
  • sudorazione eccessiva, specialmente dei piedi e dei palmi;
  • deterioramento della memoria;
  • dolore nella zona del cuore;
  • disturbo da termoregolazione;
  • alta suscettibilità a suoni leggeri e rumorosi;
  • violazione del ciclo mestruale nella femmina;
  • impotenza temporanea - negli uomini.

I sintomi dell'ipotensione ortostatica sono presentati:

  • cambiamento della frequenza cardiaca;
  • vertigini e acufeni, grave debolezza e la comparsa di "pelle d'oca" davanti agli occhi possono essere precursori di svenimento;
  • forte dolore addominale;
  • periodi di nausea e vomito;
  • difficoltà a respirare;
  • aumento della sudorazione;
  • eruttazione dell'aria;
  • formazione di gas profusa;
  • vertigini;
  • sbadigli frequenti;
  • mancanza di energia;
  • inclinazione alla cinetosi durante il trasporto.

Vale anche la pena considerare che nella formazione di un tale disturbo sullo sfondo di un'altra malattia, i segni clinici saranno completati dalle manifestazioni esterne più caratteristiche del provocatore della malattia.

Nei casi dei suddetti sintomi in un adulto, un bambino e una donna incinta, dovresti cercare aiuto qualificato appena possibile, e se perdi conoscenza, fornisci le procedure di primo soccorso:

  • chiamare immediatamente l'equipe medica a casa;
  • fornire aria fresca nella stanza in cui si trova il paziente;
  • salvare una persona da vestiti stretti e angusti;
  • correttamente piegato - gli arti inferiori dovrebbero essere sopra la metà superiore del corpo;
  • di tanto in tanto dare da bere acqua fredda purificata senza gas.

In nessun caso la persona interessata deve ricevere alcun farmaco prima dell'arrivo dei medici.

diagnostica

Il complesso delle misure diagnostiche è volto non solo a fare una diagnosi corretta, ma anche a stabilire le cause dell'ipotensione arteriosa e determinare il tipo della sua insorgenza.

Le manipolazioni della diagnosi primaria vengono eseguite da un cardiologo e suggeriscono:

  • studio della storia della malattia, non solo il paziente, ma anche i suoi parenti stretti - per accertare l'insorgenza di ipotensione sintomatica o il suo sviluppo sullo sfondo di una predisposizione genetica;
  • la raccolta e l'analisi della storia di vita di una persona indicherà il decorso dell'ipotensione fisiologica e primaria, nonché i cambiamenti dei valori del tonometro causati dall'ortostasi;
  • condurre un esame fisico approfondito del paziente - questo dovrebbe includere una triplice misurazione del tono del sangue con un intervallo di 5 minuti. Inoltre, sarà richiesto anche il monitoraggio quotidiano della pressione arteriosa e l'ascolto del paziente con un fonendoscopio;
  • Intervista paziente dettagliata - per il medico di elaborare un quadro sintomatico completo che indica la gravità della malattia, nonché una possibile causa patologica di bassa pressione.

I test di laboratorio si basano sulle seguenti procedure:

  • analisi del sangue clinico generale;
  • test ortostatico;
  • biochimica del sangue;
  • analisi generale di urina.

La diagnosi strumentale prevede l'implementazione di:

  • Ultrasuoni del cuore e dell'addome;
  • doplerografia vascolare;
  • ECG sia a riposo che con prove di stress;
  • ecocardiogramma;
  • elettroencefalografia;
  • cardiointervalography.

Se, dopo aver eseguito le suddette misure diagnostiche, il medico non è stato in grado di determinare il fattore predisponente, il paziente può essere sottoposto a ulteriore esame per:

  • pediatra;
  • ostetrico-ginecologo;
  • optometrista;
  • endocrinologo;
  • un gastroenterologo;
  • al neurologo

trattamento

Gli esperti procedono alla terapia solo dopo aver stabilito la fonte della formazione di grave ipotensione arteriosa. Con lo sviluppo dell'ipotensione secondaria, in primo luogo dovresti sbarazzarti della malattia provocatrice. Il tipo fisiologico del disturbo non richiede alcuna terapia specifica, poiché questa condizione non è una patologia. La variante primaria e ortostatica del corso è eliminata con metodi non farmacologici e medici.

La prima categoria di misure terapeutiche volte a:

  • psicoterapia;
  • un corso di massaggio terapeutico del collo e del collo;
  • idromassaggi e altre forme di idroterapia;
  • massaggio aromaterapico;
  • agopuntura;
  • procedure fisioterapiche, in particolare elettrosleep ed elettroforesi;
  • aromaterapia;
  • Esercizi di ginnastica.

Il trattamento dell'ipotensione arteriosa con l'aiuto di farmaci comprende:

  • anticolinergici;
  • antidepressivi e tranquillanti;
  • agenti antipertensivi;
  • antiossidanti;
  • sostanze nootropiche;
  • agenti cerebroprotettivi;
  • adattogeni vegetali;
  • complessi vitaminici.

La somministrazione per via endovenosa è indicata per i pazienti con ipotensione acuta:

  • glucocorticoidi;
  • cardiotonici;
  • vasocostrittori;
  • soluzioni saline e colloidali.

Per il trattamento della malattia ipotonica si usa anche la medicina tradizionale, ma possono essere utilizzati solo con il permesso del medico curante. I più efficaci sono:

  • radice di liquirizia e valeriana;
  • origano e panacea;
  • serie e melissa;
  • coni di achillea e luppolo;
  • motherwort e biancospino;
  • foglie di fragola e vischio bianco;
  • assenzio e fiori di immortelle;
  • rosmarino e cardo mariano;
  • succo di melograno e cioccolato.

Possibili complicazioni

Se i sintomi della malattia vengono ignorati e il trattamento dell'ipotensione arteriosa è completamente assente, vi è un'alta probabilità di sviluppare complicanze, tra le quali vale la pena evidenziare:

  • fame di ossigeno del feto;
  • ictus;
  • l'anemia;
  • shock cardiogeno;
  • attacco di cuore;
  • sepsi;
  • shock anafilattico;
  • coma.

Prevenzione e prognosi

Per prevenire lo sviluppo di ipotensione arteriosa, è necessario seguire queste raccomandazioni preventive:

  • mangiare giusto ed equilibrato;
  • rilassati completamente;
  • evitare sovraccarichi fisici ed emotivi quando possibile;
  • prendere solo i farmaci che il medico emetterà;
  • condurre uno stile di vita sano e moderatamente attivo;
  • più volte all'anno per sottoporsi a un esame preventivo completo nella clinica - per la diagnosi precoce dei disturbi, che nel loro quadro clinico hanno indicatori della pressione sanguigna più bassi.

L'ipotensione fisiologica, ortostatica e primaria spesso procede favorevolmente e termina in completa guarigione, ma in tali casi i pazienti devono essere regolarmente esaminati da un cardiologo. Nella malattia ipotonica secondaria, la prognosi sarà dettata dal momento della diagnosi, dall'adeguatezza del trattamento e dalla gravità della patologia sottostante.